Cinque anni fa, il mondo dei router era dominato da nomi come Netgear, Asus, TP-Link e Linksys. Google non era nella conversazione e non aveva un router disponibile per l’acquisto (o anche una vera divisione hardware, del resto).

Fast-forward al 2019, e Google rivendica il router più venduto, grazie alla popolarità del suo sistema mesh Google Wifi, che ha introdotto nel 2016. È ancora più popolare di Eero, che per primo ha reso popolare l’idea di un router mesh per una migliore copertura Wi-Fi in una casa.,

Ora, Google sta lanciando il suo follow-up: il più potente e più capace sistema Wifi Nest. Il Wifi Nest, che è disponibile in una varietà di configurazioni a partire da $169, promette una copertura del 25 per cento migliore e fino al doppio della velocità del sistema Wifi di Google. Inoltre, i punti del Wifi Nest, o unità secondarie che si posiziona intorno alla vostra casa per creare un sistema mesh, raddoppiare come Nest Mini altoparlanti intelligenti ad attivazione vocale.

Ho testato il kit da $269, che include il router e un singolo punto mesh, nella mia casa di circa 2.000 piedi quadrati su due livelli., Google dice che questo pacchetto fornisce tanto copertura quanto il three-pack di Google Wifi, ed è un bene per le case fino a 3.800 piedi quadrati e fino a 200 dispositivi collegati. Un’opzione $349 fornisce un secondo punto e può coprire fino a 5.400 piedi quadrati e fino a 300 dispositivi.

Come altri sistemi mesh, Nest Wifi non è un modem, quindi deve essere collegato al modem che hai già (probabilmente fornito dal tuo ISP) per funzionare. Per me, questo significava collegare la mia connessione Verizon Fios, che è un collegamento in fibra gigabit., (A differenza di Eero e altri, Nest Wifi non funziona in modalità “bridge”, il che rende la configurazione con Fios più complicata di altri router. Per ulteriori informazioni su come Nest Wifi funzioni con una connessione Fios, vedi questo post sui forum di Verizon.) Questa connessione entra nella mia casa nel soggiorno al piano principale. Ho quindi posizionato il punto nel mio ufficio a casa, un livello al di sotto di dove si trova il router.

Questa disposizione era sufficiente per fornire una forte Wi-Fi in ogni parte della mia casa e mi ha dato abbastanza larghezza di banda per lo streaming di video 4K ovunque avessi un segnale., Ha anche gestito comodamente i dispositivi 50-plus che sono collegati alla mia rete Wi-Fi in un dato momento e non ha avuto problemi a “saltare” i dispositivi dal router al punto in cui mi sono trasferito a casa mia.

Il Nest Wifi è progettato per essere posizionato all’aperto per le migliori prestazioni.

Il Wifi Nest ha costantemente fornito velocità più elevate ai miei dispositivi rispetto a Google Wifi e velocità simili a quelle che ottengo da Eero Pro e Netgear Orbi, a condizione che i miei dispositivi fossero collegati al router principale e non al Punto., Una volta collegato al Punto, le velocità sono state tagliate a metà, probabilmente a causa delle antenne meno capaci del Punto e della mancanza di un canale di backhaul dedicato per il router per comunicare al Punto, come i sistemi Eero Pro e Orbi. Dal momento che il mio servizio Internet fornisce velocità gigabit, avevo ancora oltre 100 megabit di larghezza di banda sia per l’upload che per i download disponibili, indipendentemente da dove sono andato a casa mia, ma questo è ben lontano dai circa 900 megabit che vengono convogliati in casa mia., La velocità media della banda larga domestica negli Stati Uniti è poco meno di 100 megabit, quindi la maggior parte delle persone sarà in grado di sfruttare appieno il servizio del proprio ISP con il Wifi Nest.

Oltre alle radio più deboli, il Punto manca di jack Ethernet, quindi non è possibile utilizzare il backhaul Ethernet per collegarlo al router o collegare i dispositivi direttamente nel punto in cui è posizionato.

Ma dove il punto manca di funzionalità Wi-Fi, compensa dal fatto che tira doppio dovere come un altoparlante intelligente ad attivazione vocale. In sostanza, è un mini altoparlante Nest schiacciato in un disco originale di Google Wifi., Sembra molto simile al Nest Mini, che non è una brutta cosa, e c’è un anello luminoso alla sua base che illumina il bianco quando ci parli e l’arancione quando il microfono è disattivato. Ha anche gli stessi controlli touch del Nest Mini per regolare il volume o mettere in pausa la riproduzione. Google intende il punto di essere collocato all’aperto, che fornisce le migliori prestazioni wireless e smart speaker, in modo da progettato per guardare più bello rispetto al router tipico. Inoltre è disponibile in tre colori: bianco, blu pallido o rosa pallido, mentre il router principale è disponibile solo in bianco.,

Il punto è disponibile in tre colori e funge anche da altoparlante intelligente ad attivazione vocale.

Il punto supporta tutti gli stessi controlli vocali per l’assistente Google come il Nest Mini, ma aggiunge anche un paio di comandi vocali specifici del router, come l’esecuzione di test di velocità o la pausa delle connessioni a gruppi di dispositivi gestiti nell’app Google Home. Se si dispone di un hub Nest o Hub Max, è anche possibile eseguire test di velocità da lì o visualizzare le credenziali a una rete guest.,

Se non hai bisogno di un altro altoparlante intelligente in casa o preferisci Echo di Amazon, Google sta vendendo un pacchetto di due router che non ha punti per $299. Questo ti dà anche una copertura leggermente migliore di un router e un punto e fornisce jack Ethernet in entrambi i luoghi si posizionano i nodi con il supporto per backhaul cablato.

Come detto, Nest Wifi non ha una banda di backhaul wireless dedicata, ma si basa su un tradizionale sistema dual-band da 2,4 GHz e 5 GHz sia per le connessioni tra router e punti sia per le connessioni ai dispositivi., Sanjay Noronha, connettività product lead presso Google Nest, dice che la società ha deciso su questo approccio perché può gestire il traffico in modo efficiente con il software, e non ha bisogno di aggiungere un altro livello di costi hardware e complessità al mix. Ma nella mia esperienza, una banda di backhaul dedicata fornisce velocità più elevate ai dispositivi collegati a punti mesh più lontani dal router principale.

Allo stesso modo, Nest Wifi non supporta il protocollo Wi-Fi 6 appena ratificato, progettato per fornire connessioni più efficienti a dispositivi dotati di funzionalità Wi-Fi 6., Noronha dice supporto Wi-Fi 6 in questa fase avrebbe aggiunto un sacco di costi per il sistema con pochi vantaggi per la stragrande maggioranza dei clienti dal momento che la stragrande maggioranza dei dispositivi Wi-Fi non supportano Wi-Fi 6 ancora.

La configurazione del Wifi Nest richiede un account Google e l’app Google Home appena aggiornata per iOS o Android. L’app Home ti guida attraverso l’installazione del router, la creazione di una nuova rete Wi-Fi e la password e il posizionamento del punto in una posizione ottimale nella tua casa., È possibile eseguire test di velocità attraverso di essa, vedere quanti dispositivi sono connessi alla rete e dare priorità a quelli specifici, creare una rete guest e pianificare interruzioni Wi-Fi per i dispositivi per bambini sulla rete. È anche possibile bloccare i siti per adulti su qualsiasi dispositivo.

Ma se vuoi accedere a funzioni più avanzate, come vedere a quale nodo è collegato un dispositivo specifico o configurare il port forwarding, dovrai utilizzare la vecchia app Google Wifi, che è stata aggiornata per supportare il Wifi Nest., Google afferma che continuerà a supportare entrambe le app fino a quando l’app Google Home non avrà tutte le funzionalità attualmente disponibili nell’app Wifi.

Come i sistemi Google Wifi e Eero, Nest Wifi si basa sui servizi cloud di Google per funzionalità come la selezione automatica dei canali, la gestione della rete remota, l’identificazione dei dispositivi collegati e la fornitura di statistiche di consumo dei dati storici. È possibile disabilitare la connettività cloud nell’app Home, ma Google afferma che il Wifi Nest non funzionerà anche senza di loro., Il Wifi Nest utilizza anche i servizi DNS di Google per impostazione predefinita, ma la società dice che non associa le informazioni DNS pubbliche di Google con gli account Google e il provider DNS può essere modificato tramite l’app Google Wifi.

A differenza di Eero, Nest Wifi non dispone di un componente di abbonamento per il blocco degli annunci, il filtraggio e altre funzionalità di sicurezza.

Non ci sono antenne odiose che sporgono dal Wifi Nest.,

A $269, il router e Point two-pack è solo leggermente più costoso del nuovo sistema a tre nodi entry-level entry 249 di Eero, ma fornisce una copertura buona o migliore e velocità più elevate rispetto all’Eero. E ‘ anche molto meno costoso di un sistema Eero Pro o il più recente Wi-Fi 6 router mesh da Linksys o Netgear. Ciò rende il Wifi Nest, come il Wifi di Google prima di esso, un valore allettante che probabilmente si rivelerà molto popolare., Non è il sistema di router mesh più veloce che puoi ottenere, e se hai una connessione Internet molto veloce nella tua casa come faccio io, non sarai in grado di accedere alla maggior parte della tua larghezza di banda attraverso il Wifi Nest, anche se pochi altri router Wi-Fi possono fare molto meglio a questo punto.

Quindi per la stragrande maggioranza delle persone, il Wifi Nest funziona bene, ha un bell’aspetto, offre alcune caratteristiche uniche e non costa una fortuna. Sembra che Google ha un altro router vincente sulle sue mani.

Vox Media ha partnership di affiliazione., Questi non influenzano il contenuto editoriale, anche se Vox Media può guadagnare commissioni per i prodotti acquistati tramite link di affiliazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra politica etica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *