Cleveland Browns, American professional gridiron squadra di calcio con sede a Cleveland che gioca nella American Football Conference (AFC) della National Football League (NFL). I Browns hanno vinto quattro campionati NFL (1950, 1954-55, 1964) e quattro campionati All-America Football Conference (AAFC) (1946-49).,

I Browns furono fondati nel 1946 e, come risultato di una gara di fan per scegliere il loro soprannome, presero il nome dal loro primo allenatore, Paul Brown, che era già una figura popolare in Ohio, dopo aver allenato la Ohio State University in un campionato nazionale di calcio collegiale. I Browns erano originariamente membri della AAFC e vinsero il titolo in ciascuno dei quattro anni di esistenza della AAFC. La più importante di queste squadre vincitrici del titolo fu la squadra del 1948, che andò 15-0 a diventare la prima squadra imbattuta nella storia del calcio professionistico organizzato., I Browns furono integrati nella NFL insieme ad altre due ex squadre della AAFC nel 1950 e, nonostante le aspettative prevalenti, continuarono ad avere successo nella nuova lega. La prima partita dei Browns nella NFL fu una simbolica vittoria per 35-10 contro i Philadelphia Eagles campioni in carica. I primi anni del calcio Browns furono definiti dal gioco stellare del quarterback Otto Graham e dall’innovativo coaching di Brown, entrambi membri della Hall of Fame, che guidò la squadra a 10 titoli divisionali nei suoi primi 10 anni e sette campionati tra le due leghe., Queste prime squadre dei Browns presentavano anche Lou (”The Toe”) Groza, un kicker e offensive lineman, e Marion Motley, un running back contuso che fu uno dei primi afroamericani a giocare a calcio professionistico.

Nel 1957 Cleveland arruolò il running back della Syracuse University Jim Brown, che avrebbe stabilito tutti i principali record di corsa NFL durante i suoi nove anni di carriera e avrebbe guadagnato lo status di probabilmente il più grande giocatore di football di tutti i tempi., I piani di Cleveland di accoppiare Brown nel backfield con un altro notevole running back da Syracuse, Ernie Davis, vincitore dell’Heisman Trophy 1961, vennero a nulla quando Davis contrasse la leucemia e non giocò mai una partita per i Browns. Tuttavia, Brown ha aiutato la squadra a raggiungere quattro partite di campionato, una delle quali vinta (1964)., Cleveland avanzò alla NFL Conference championship game due volte nelle cinque stagioni dopo il suo ritiro nel 1966, ma i Browns entrarono nel loro primo prolungato periodo di mediocrità negli 1970, da cui emersero brevemente nella stagione 1980 a causa delle frequenti eroiche dell’ultimo minuto di una squadra soprannominata Kardiac Kids.

Quarterback e Ohio nativo Bernie Kosar è stato redatto nel 1985 e ha portato i Browns a cinque presenze nei playoff nei suoi primi cinque anni in campionato., I Browns persero due memorabili partite del campionato AFC contro John Elway e i Denver Broncos durante questo arco di tempo, ognuna delle quali è ricordata dai fan dei Browns con un epiteto che descrive gli eventi dell’ultimo minuto responsabili della caduta di Cleveland: “The Drive” (1987) e “The Fumble” (1988). La metà degli anni 1980 vide anche l’avvento del Dawg Pound, una sezione delle gradinate della end-zone dello stadio di casa della squadra dove sedeva un gruppo turbolento di fan spesso in costume, solidificando l’immagine dei sostenitori dei Browns come alcuni dei fan più vocali e devoti nella NFL.,

Ottieni un abbonamento Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Iscriviti ora

Il 1990 ha portato tempi molto più scuri per i Browns. Il proprietario Art Modell-che aveva perso denaro per anni a causa di un contratto di locazione sfavorevole dello stadio con la città—orchestrò una mossa che mandò la squadra a Baltimora nel 1996, spezzando il cuore dei molti fedeli fan di Cleveland e scioccando molti osservatori di calcio a livello nazionale. La NFL organizzò per mantenere il nome, il logo, i colori e la storia dei Browns a Cleveland, e la lega promise alla città una nuova squadra nel prossimo futuro., Cleveland era senza franchising fino al 1999, quando l’uomo d’affari locale Al Lerner acquistò un team di espansione che assunse il nome, le uniformi e la storia dei Browns.

L’espansione Browns guadagnò un’apparizione ai playoff nel 2002 (una perdita contro i rivali Pittsburgh Steelers) ma divenne presto da molti conteggi la peggiore franchigia della NFL, contando 12 stagioni con perdite a doppia cifra nei 14 anni successivi a quella postseason, mentre pedalava attraverso numerosi regimi di gestione e coaching nel processo., La franchigia ha toccato il fondo nel 2017 diventando la seconda squadra nella storia della NFL (dopo i Detroit Lions del 2008) a finire una stagione con un record di 0-16. Dopo un cambio di allenatore a metà stagione, in 2018 i Browns hanno subito una svolta incoraggiante dietro il gioco del quarterback rookie Baker Mayfield, che ha portato la squadra al suo miglior record in oltre un decennio (7-8-1).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *